Strade in quota

In Piemonte e in provincia di Torino..

esiste una fitta rete di strade militari in quota, costruite in diverse epoche storiche per permettere lo spostamento di mezzi e uomini e collegare le numerose fortezze e i bunker costruiti a difesa del confine.


Oggi queste strade rappresentano un patrimonio inestimabile per i turisti perché permettono di percorrere chilometri e chilometri immersi in paesaggi di rara bellezza.


Per valorizzare e tutelare questo patrimonio, sono state istituite regolamentazioni, con lo scopo di conciliare la frequentazione delle strade militari da parte di utenze diverse, di chi decide di percorrerle in bici, a piedi o a cavallo, e di chi invece si sposta in auto e in moto.


Tra queste iniziative, la chiusura al traffico motorizzato della strada militare dell'Assietta due giorni alla settimana nei mesi di luglio e agosto, punta a favorire un turismo sportivo e sostenibile in un'area ricca di storia e biodiversità.



Non di origine militare, ma spettacolare dal punto di vista paesaggistico, la strada che sale al Colle del Nivolet, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, è oggetto del progetto di mobilità sostenibileA piedi tra le nuvole che prevede un servizio navetta attivo nei mesi estivi per diminuire il traffico e spingere un numero sempre maggiore di escursionisti e ciclisti a visitare questa bellissima zona.

ESPANDI


AGGIUNGI AI PREFERITI
|
VOTA
|
Appunti di viaggio
Per accedere agli strumenti devi essere loggato.
Non sei ancora registrato?
Dove mangiare Dove dormire Noleggio MTB

Ricerca


Hai dimenticato la password? Clicca qui

.EVENTI

RICERCA EVENTI